array(6) {
  [0]=>
  array(12) {
    ["id_slide"]=>
    string(2) "66"
    ["background"]=>
    string(51) "linear-gradient(to left, #192a43 50%, #e6f1fc 50%);"
    ["position"]=>
    string(1) "0"
    ["active"]=>
    string(1) "1"
    ["title"]=>
    string(14) "aiuta ambiente"
    ["url"]=>
    string(1) "#"
    ["legend"]=>
    string(0) ""
    ["description"]=>
    string(0) ""
    ["image"]=>
    string(48) "b9e9b06add848a7b84ce01122a590f0be7d87b6e_d2b.jpg"
    ["image_url"]=>
    string(103) "https://hi-techoutlet.it/modules/ps_imageslider/images/b9e9b06add848a7b84ce01122a590f0be7d87b6e_d2b.jpg"
    ["sizes"]=>
    array(7) {
      [0]=>
      int(1900)
      [1]=>
      int(760)
      [2]=>
      int(2)
      [3]=>
      string(25) "width="1900" height="760""
      ["bits"]=>
      int(8)
      ["channels"]=>
      int(3)
      ["mime"]=>
      string(10) "image/jpeg"
    }
    ["size"]=>
    string(25) "width="1900" height="760""
  }
  [1]=>
  array(12) {
    ["id_slide"]=>
    string(2) "67"
    ["background"]=>
    string(52) "linear-gradient(to left, #e6f1fc  50%, #e6f1fc 50%);"
    ["position"]=>
    string(1) "0"
    ["active"]=>
    string(1) "1"
    ["title"]=>
    string(6) "valori"
    ["url"]=>
    string(1) "#"
    ["legend"]=>
    string(0) ""
    ["description"]=>
    string(0) ""
    ["image"]=>
    string(47) "80310674649f5450ae3eccf1b0af5801df9c8e64_d1.jpg"
    ["image_url"]=>
    string(102) "https://hi-techoutlet.it/modules/ps_imageslider/images/80310674649f5450ae3eccf1b0af5801df9c8e64_d1.jpg"
    ["sizes"]=>
    array(7) {
      [0]=>
      int(1200)
      [1]=>
      int(400)
      [2]=>
      int(2)
      [3]=>
      string(25) "width="1200" height="400""
      ["bits"]=>
      int(8)
      ["channels"]=>
      int(3)
      ["mime"]=>
      string(10) "image/jpeg"
    }
    ["size"]=>
    string(25) "width="1200" height="400""
  }
  [2]=>
  array(12) {
    ["id_slide"]=>
    string(2) "68"
    ["background"]=>
    string(0) ""
    ["position"]=>
    string(1) "0"
    ["active"]=>
    string(1) "1"
    ["title"]=>
    string(20) "Mobile - usb omaggio"
    ["url"]=>
    string(1) "#"
    ["legend"]=>
    string(0) ""
    ["description"]=>
    string(0) ""
    ["image"]=>
    string(53) "d37c6dac79227ad6e6ab0ef4ad2087ccc147e890_mobile 2.jpg"
    ["image_url"]=>
    string(108) "https://hi-techoutlet.it/modules/ps_imageslider/images/d37c6dac79227ad6e6ab0ef4ad2087ccc147e890_mobile 2.jpg"
    ["sizes"]=>
    array(7) {
      [0]=>
      int(1200)
      [1]=>
      int(1200)
      [2]=>
      int(2)
      [3]=>
      string(26) "width="1200" height="1200""
      ["bits"]=>
      int(8)
      ["channels"]=>
      int(3)
      ["mime"]=>
      string(10) "image/jpeg"
    }
    ["size"]=>
    string(26) "width="1200" height="1200""
  }
  [3]=>
  array(12) {
    ["id_slide"]=>
    string(2) "69"
    ["background"]=>
    string(0) ""
    ["position"]=>
    string(1) "0"
    ["active"]=>
    string(1) "1"
    ["title"]=>
    string(15) "Mobile - valori"
    ["url"]=>
    string(1) "#"
    ["legend"]=>
    string(0) ""
    ["description"]=>
    string(0) ""
    ["image"]=>
    string(52) "a132c2534ff84fa61c49bf5e70a1f57cc7e42305_mobile1.jpg"
    ["image_url"]=>
    string(107) "https://hi-techoutlet.it/modules/ps_imageslider/images/a132c2534ff84fa61c49bf5e70a1f57cc7e42305_mobile1.jpg"
    ["sizes"]=>
    array(7) {
      [0]=>
      int(1200)
      [1]=>
      int(1200)
      [2]=>
      int(2)
      [3]=>
      string(26) "width="1200" height="1200""
      ["bits"]=>
      int(8)
      ["channels"]=>
      int(3)
      ["mime"]=>
      string(10) "image/jpeg"
    }
    ["size"]=>
    string(26) "width="1200" height="1200""
  }
  [4]=>
  array(12) {
    ["id_slide"]=>
    string(2) "70"
    ["background"]=>
    string(52) "linear-gradient(to left, #e6f1fc  50%, #e6f1fc 50%);"
    ["position"]=>
    string(1) "0"
    ["active"]=>
    string(1) "1"
    ["title"]=>
    string(7) "process"
    ["url"]=>
    string(1) "#"
    ["legend"]=>
    string(0) ""
    ["description"]=>
    string(0) ""
    ["image"]=>
    string(58) "87546ceabb1dc1a59c4d6e884fdff605a12a3945_slide-process.jpg"
    ["image_url"]=>
    string(113) "https://hi-techoutlet.it/modules/ps_imageslider/images/87546ceabb1dc1a59c4d6e884fdff605a12a3945_slide-process.jpg"
    ["sizes"]=>
    array(7) {
      [0]=>
      int(1200)
      [1]=>
      int(400)
      [2]=>
      int(2)
      [3]=>
      string(25) "width="1200" height="400""
      ["bits"]=>
      int(8)
      ["channels"]=>
      int(3)
      ["mime"]=>
      string(10) "image/jpeg"
    }
    ["size"]=>
    string(25) "width="1200" height="400""
  }
  [5]=>
  array(12) {
    ["id_slide"]=>
    string(2) "71"
    ["background"]=>
    string(0) ""
    ["position"]=>
    string(1) "0"
    ["active"]=>
    string(1) "1"
    ["title"]=>
    string(16) "Mobile - process"
    ["url"]=>
    string(1) "#"
    ["legend"]=>
    string(0) ""
    ["description"]=>
    string(0) ""
    ["image"]=>
    string(65) "937a74b27b8ecdccb53086ebfb5a9013dec13a9a_slide-process-mobile.jpg"
    ["image_url"]=>
    string(120) "https://hi-techoutlet.it/modules/ps_imageslider/images/937a74b27b8ecdccb53086ebfb5a9013dec13a9a_slide-process-mobile.jpg"
    ["sizes"]=>
    array(7) {
      [0]=>
      int(1200)
      [1]=>
      int(1200)
      [2]=>
      int(2)
      [3]=>
      string(26) "width="1200" height="1200""
      ["bits"]=>
      int(8)
      ["channels"]=>
      int(3)
      ["mime"]=>
      string(10) "image/jpeg"
    }
    ["size"]=>
    string(26) "width="1200" height="1200""
  }
}
Creare una macchina virtuale Ubuntu con VirtualBox su Windows 10

Creare una macchina virtuale Ubuntu con VirtualBox su Windows 10

  Tutorial

Oggi vi mostreremo come creare una macchina virtuale tramite VirtualBox su sistema operativo Windows 10 per installare Ubuntu 18.04

Andiamo a vedere come installare l’ultima versione di Ubuntu su macchina virtuale grazie a VirtualBox su sistema operativo Windows 10 a 64bit.

Vedremo che è molto più facile di quanto si pensi e che bastano pochi semplici passaggi per fare ogni cosa in modo sicuro, senza andare a incidere sul nostro sistema operativo in uso e sulla nostra macchina a disposizione.

Creare una macchina virtuale può essere utile in molte situazioni: ad esempio se si vuole provare un nuovo o diverso sistema operativo, per provare programmi che il nostro OS non supporta, testare funzionalità nuove anche dello stesso OS o creare workflow di lavoro particolari senza dover riavviare il pc.

La macchina virtuale ci permette infatti di fare tutto questo senza dover lasciare il nostro sistema operativo, e senza avere il rischio di andare a compromettere qualcosa, né creare danni sul nostro pc o sui nostri file. Rimane tutto rinchiuso in un “Box” sicuro in cui tutto ciò che è creato e provato all’interno non incide o cambia nulla nel suo “esterno”, per questo consigliamo assolutamente di farne uso.

Parleremo inoltre di Host e Guest, cioè: Host è il nostro sistema operativo principale, mentre il Guest è il sistema operativo che gira sulla macchina virtuale (proprio come un ospite discreto e non invadente).

Installiamo VirtualBox

Prima di tutto rechiamoci sul sito di VirtualBox e scarichiamo la versione per Windows hosts, consigliamo già da ora di scaricare anche l’Extension Pack sempre sulla stessa pagina e situato poco più in basso nella lista dei downloads: questo ci permette di avere il supporto per le USB sia 2.0 che 3.0, la crittografia dell’Hard Disk e tante altre utilità.

Fatto questo come sempre basta fare doppio click sui singoli file appena scaricati. Installiamo prima VirtualBox, lasciamo tutto come da impostazioni predefinite, e poi sempre con doppio click installiamo anche l’Extension pack.

Creiamo una macchina virtuale

Clicchiamo su Nuova e scegliamo un nome. Scegliamo il tipo di sistema operativo e Ubuntu a 64 bit. Per chi non l’avesse già fatto è possibile scaricare la versione di Ubuntu da qui. Noi in questo caso abbiamo scelto una Ubuntu Desktop a 64 bit, ma voi ovviamente siete liberi di scegliere la vostra versione preferita.

Un altro vantaggio di usare una macchina virtuale sta nel fatto di non dover creare nessuna USB avviabile e quindi di evitare anche possibili problemi dati dal Secure Boot del BIOS.

Clicchiamo su successivo e scegliamo la quantità di RAM da destinare: Questo è molto importante, la dimensione non deve mai essere più della metà della nostra RAM a disposizione, quindi se ho una memoria da 8 GB, deve essere 4 quella della macchina virtuale. Meglio comunque restare sempre un po’ più bassi per evitare improvvisi blocchi temporanei.

(Vedete anche la scala con i colori: lo spazio verde è ok, man mano che si sale diventa rossa)

Nel nostro caso avendo una RAM da 8 GB abbiamo inserito una quantità di 2 GB per la memoria virtuale.

Nella schermata successiva creiamo il disco virtuale, lasciamo tutto com’è e clicchiamo su Crea.

Andiamo ancora avanti e lasciamo la spunta su VDI.

Subito dopo scegliamo Allocato dinamicamente, in modo da avere una gestione dinamica dello spazio occupato.

In seguito quindi possiamo scegliere molto più spazio di quello che ci suggerisce VirtualBox: scegliamo 100 GB.

(anche se non abbiamo tutto questo spazio sull’Hard Disk VirtualBox si regolerà automaticamente senza problemi)

Clicchiamo infine su Crea, e abbiamo finito.

Impostiamo la nostra macchina virtuale

Una volta creata la nostra macchina virtuale vediamo come possiamo impostarla al meglio: Andiamo su Impostazioni e scegliamo la scheda Avanzate, dalle generali.

In questa scheda possiamo scegliere se avere la possibilità di appunti condivisi (cioè il classico copia e incolla) e di avere la possibilità di trascinare file da un sistema operativo all’altro. Le possibilità sono: Disabilitato, solo da Host a Guest, solo da Guest a Host, oppure Bidirezionale che vuol dire avere la piena libertà tra i due sistemi.

Su Sistema invece alla Scheda madre possiamo anche depennare la voce sul floppy disk, per chi non ne ha, ma scegliamo un chipset più moderno: quindi selezioniamo ICH9.

Passiamo al Processore: qui dobbiamo inserire il numero dei Core, meglio sempre mettere la metà dei core a disposizione, nel nostro caso ne metteremo 2. Aumentiamo al 100% l’Execution Cap, se non lo è già, e abilitiamo anche il PAE/NX.

Per chi non sa quanti core ha il suo pc o non ne è sicuro, basta andare nelle impostazioni di Windows dal menu Start a finestre e vedere in ‘Informazioni su’: lì vedrà tutte le specifiche del dispositivo.

In Schermo: abilitiamo l’accelerazione 3D, e aumentiamo al massimo anche la memoria video.

In Archiviazione possiamo inserire la nostra ISO di Ubuntu appena scaricata. Posizioniamoci su Controller IDE e clicchiamo sull’icona a forma di CD con il più sopra. Scegliamo ‘Scegli il disco’, e vedremo la nostra ISO caricata. A destra come tipo di Attributi scegliamo ICH6.

Posizionandoci sull’Hard Disk virtuale, più in basso, selezioniamo anche ‘Disco a stato solido’ (solo per chi possiede un SSD).

Nella sezione dedicata alle USB selezioniamo anche il controller per le 3.0, se avete porte di ultima generazione.

Se non siete sicuri di che tipo di porte avete va bene ugualmente, perché il controller è a scalare, quindi funzionerà perfettamente anche per le 2.0 o le 1.1

Clicchiamo su OK, e anche qui abbiamo finito!

Installiamo Ubuntu Bionic Beaver

È arrivato finalmente il momento di installare il nostro Ubuntu 18.04 Bionic Beaver:

Nello spazio dedicato alle macchine virtuali, nella schermata principale di VirtualBox, troveremo a questo punto quella che abbiamo appena finito di creare.

Clicchiamo sulla Freccia in alto con su scritto Avvia. Da qui in poi l’installazione avverrà come se stessimo installando Ubuntu su una macchina vera e propria, con i medesimi passaggi e le medesime proprietà.

Scegliamo la nostra lingua, e installiamo o proviamo Ubuntu su Windows 10 in VirtualBox!

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha